Metempsicosi attraverso la Bregaglia

La fotografia mi ha sempre affascinato fin dalla mia gioventù. Non solo mi affascinava la possibilità di avvicinare allo spettatore la natura in tutte le sue forme, ma anche la "tecnologia" che rendeva tutto ciò possibile. Così naturalmente ho vissuto molte fasi di sviluppo dalla fotografia analogica all'era digitale, alla quale oggi certamente non vorrei rinunciare. Ben presto le opere standard di Andreas Feininger e molte riviste specializzate hanno iniziato a riempire i miei scaffali, e così ho iniziato a formarmi come autodidatta, cercando di trovare sempre il mio stile. La fotografia naturalistica e paesaggistica sono sempre state al primo posto. I viaggi fotografici in Islanda, guidati da Max Schmid, uno dei miei più grandi idoli, sono stati certamente il punto culminante della mia gioventù. Poco dopo, un viaggio in moto di tre settimane attraverso le isole nord e sud della Nuova Zelanda, ha lasciato una traccia indelebile nella mia vita e mi ha avvicinato alla natura. E così è arrivato il giorno in cui sono rimasto incantato dalla Bregaglia, e da Soglio in particolare, decidendo così, senza esitazione, di trasferirmi qui. La vicinanza diretta con Martin Ermatinger, il co-fondatore della società Soglio-Produkte AG, mi ha ben presto aiutato ad offrire e presentare le mie foto a un pubblico più vasto. Ho esposto più volte le mie fotografie in luoghi come Davos, Basilea e Savognin, sempre con il titolo "Faszination Naturfotografie". Per molti anni ho conservato il sogno di poter esporre un giorno una piccola selezione delle mie opere anche a Soglio. Una delle ragioni era il desiderio di toccare l'anima dello spettatore, di aprire il suo cuore alla bellezza unica di questa meravigliosa regione. E così nasce la mia mostra intitolata "Metempsicosi attraverso la Bregaglia". Un'escursione fatta di molte pause, diverse sfaccettature e molto tempo per espirare ed inspirare, per soffermarsi e, per un istante, sentirsi dentro. E così ci sono momenti in cui vediamo molte cose in bianco e nero, poi di nuovo tutto colorato e sgargiante, entrambe le cose hanno il loro fascino. In questo senso, desidero che ogni visitatore possa trovare il suo momento "dissonante" per visitare la mostra.


Michel Hamburger


La mostra "Metempsicosi attraverso la Bregaglia" si svolgerà alla Fucina in Gassa d'la Streccia da metà aprile a fine ottobre. Entrata libera, sempre aperto.